Vecchia piccola borghesia...

Pubblicato il da camilliadi

L'operaio è come il pesce, dopo tre giorni che manifesta puzza, la solidarietà lentamente svanisce e resta solo quel senso di fastidio che ti lascia il dover fare i conti con la realtà...e così il tentativo di interrompere il nulla mentale di San Remo con il problema degli operai della Fiat è stato accolto con bordate di fischi dalla platea festivaliera...e che cazzo...fino a che si tratta di fischiare il nuovo inno manarchico in ogni luogo e in ogni lago, quel che resta della piccola borghesia è anche disposta a diventare democratica e quasi illuminata, ma pagare duemila euro un biglietto per sentirsi buttare in faccia com'è il paese reale deve essere sembrato troppo.

Per una volta che il compagno Bersani tenta un'intemerata sinistrorsa(...Mica li possiamo lasciare sui tetti...so che non è un granchè ma non è che possiamo pretendere che di colpo si ricordi che era comunista e che ai bei tempi ci sarebbe andato sì ma con delle molotov...) è stato massacrato come nemmeno avesse intonato Contessa...si è spaventato e invece di ingranare la quarta e massacrare quei quattro borghesucci e prendere finalmente le parti degli operai si è mestamente risieduto adottando la consueta tecnica della tartaruga.

E' toccato al tristemente noto Scajola ( G8 a Genova dove dichiarò di aver ordinato di aprire il fuoco sui manifestanti che avessero superato la zona rossa, lo stesso che definì Biagi un rompicoglioni che cercava solo il rinnovo per le consulenze, Alitalia svenduta con un'operazione da codice penale...)rincuorare gli operai garantendo l'operatività del governo per Termini Imerese...bla...bla...bla...a onor del vero qualche fischio ad inizio intervento se l'è beccato pure lui ma la platea ( il video lo testimonia) è stata zittita da un dirigente Rai scattato in piedi come se un missile gli si fosse infilato nel culo per zittire quei quattro infiltrati bolscevichi.

Morale della favola faranno come sempre quello che vogliono...comincio a capire perchè l'unto è tanto amato...la gente la verità non la vuole sapere...la verità puzza di sudore e lacrime...ti fa vergognare...ti fa pensare...ti costringere a resettare i tuoi schemi mentali...ti butta in faccia la differenza tra quello che credi di essere e ciò che realmente sei...quindi molto meglio le favolette rassicuranti dello psiconano, dei Fede  e dei Minzolini...ecco perchè l'igienista orale diventerà cosigliere regionale e gli operai di Termini una percentuale in più tra i disoccupati dell'anno prossimo...Allora vi meritate questo in ogni luogo e in ogni lago...il buon Tom Waits intanto mi sta straziando con la splendida Waltzing Mathilda...saltiamo giù dalla nave finchè siamo in tempo...non è più tempo di false speranze...se vedemu
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post