tre cose piccole piccole

Pubblicato il da camilliadi

giovedì 10 dicembre 2009

tre cose piccole piccole

piazza_web

Oggi ci sono tante cose di cui parlare, ce ne sarebbero abbastanza per riempire due giornali ed, in un paese normale, altrettanti telegiornali,ma, ahi noi,difficilmente verranno trattate col rilievo che meritano.

La prima è piccola piccola è di ieri e racconta di come  la procura di Milano ha scoperto che il numero uno di Rcs, società di intercettazioni per conto della magistratura, si sia recato il giorno 24 dicembre 2005 ad Arcore per far ascoltare e consegnare a Silviolo la famosa telefonata tra Fassino e Consorte sull’affare Unipol (altra grande porcata di cui ci prolungheremo a parlare prossimamente), così il buon piduista l’ha subito passata al giornale(la maiuscola non la merita)che ha  potuto sparare bellamente sul suo principale avversario nell’opposizione(siamo alla vigilia delle elezioni politiche).Il problema non è la pubblicazione della notizia( l’unica vera in quel giornale da quando Montanelli se n’è andato) ma il modo in cui è giunta al giornale. Ma come, passa giornate a scagliarsi contro le intercettazioni, quando lo riguardano, e poi le rivende prontamente quando riguardano suoi avversari politici,attenzione perchè lo stesso caso si è verificato con Marrazzo, tutto passa attraverso i suoi media, le notizie, video, telefonate sono una sua esclusiva che puà usare a suo piacimento all’interno di accordi politici e non…(del caso Marrazzo ne era a conoscenza da luglio)…silenzio tombale da parte di tutti, parlamento compreso.

La seconda è l’ennesimo agguato di Tremonti e del governo nei confronti dei lavoratori col passaggio del TFR dall’INPS al tesoro, una sorta di indebitamento mascherato, e per cui i lavoratori farebbero bene a preoccuparsi, il rischio è che lo stato, una volta utilizzato per le spese correnti il cash ( tre MILIARDI di euro) si ritrovi nell’impossibilità di restituire quei soldi( ma chi se ne fotte, tanto ci sarà un altro governo) Nessuno sa esattamente come verranno impiegati questi soldi, qualche sindacato potrebbe gentilmente chiedere che fine fanno questi soldi NOSTRI?

La terza è come lo squadrista tascabile Brunetta abbia estromesso la CGIL dagli accordi sul nuovo contratto degli statali, roba che nemmeno in Cile, gli stavano sulle balle ed ha escluso la più grande sigla sindacale dalla trattativa…un fenomeno, ci saranno state proteste, interrogazioni parlamentari…a voi la risposta

un ultima cosa oggi sul fatto è pubblicata la sentenza di primo grado che condanna Dell’Utri….un film dell’orrore se volete potrete leggerla sul giornale, o domani su questo blog…se vedemu

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post