Ratzinger si vuole scusare? Si dimetta...

Pubblicato il da camilliadi

Forse pochi tra gli osservatori se ne sono ancora resi conto ma il 2012, data che viene associata alla fine del mondo, si sta preparando il terreno. Tranquilli non parlo della fine del nostro mondo, ma di una serie di realtà che si stanno lentamente sgretolando...la fine di un certo m.Quella più evidente è sicuramente quella dello stato Vaticano e del mondo della chiesa, dove, sicuramente, gli scandali sulla pedofilia stanno minando seriamente le fondamenta di questa industria di anime.Non sono più credibili, le loro scuse non reggono più, non ti puoi scusare di una cosa che hai coperto per anni rendendoti complice di ulteriori abusi, sei come loro, l'unica cosa credibile che il tedesco potrebbe fare sarebbe dimettersi, fare i nomi di tutti quelli che ha coperto e consegnarsi alla giustizia terrena prima ancora che quella divina, ci sono cose talmente grandi per cui le parole sono solo un suono lontano se non vengono accompagnate da fatti altrettanto forti.Non parliamo di fatti isolati ma di casi in ogni parte del mondo che sono stati messi a tacere con banconote e minacce...è vero che lo stato pontificio ha le proprie leggi ( credo che la pedofilia sia reato anche in Vaticano...) ma deve rispondere anche alle leggi degli stati dove il fatto è stato commesso...non basta destinare il colpevole ad altra sede, va consegnato alla giustizia di quel paese, e messo così nella condizione di non nuocere.
Sarebbe quantomeno decente che Ratzinger si affacciasse dal balconcino e dicesse" Fratelli è vero, abbiamo permesso per anni che dei pedofili abusassero di vittime innocenti, io, come almeno alti tre miei predecessori, di cui uno vorremmo santo, abbiamo coperto questo ignobile reato, moralmente non mi sento più degno di rappresentare Dio, nè di poter indicare il cammino, scusatemi, anche se questa parola non rende giustizia all'enormità di quello che abbiamo fatto, qualcun altro prenda il mio posto, ma per fare pulizia e raddrizzare questa chiesa che con Dio non ha più nulla a che fare"...uno quantomeno ricomincerebbe ad avere fiducia nel genere umano.
E, per carità di Dio, non entriamo nell'argomento Vaticano-IOR-Mafia-banda della magliana...avrebbero tante cose di cui scusarsi, ma la chiesa ha i suoi tempi...la riabilitazione di Galileo è di pochi anni fa...ne riparleremo verso il 2087.
Per chiudere, onde evitare le solite e mail di una quarantina di ulta conservatori cattolici, sconvolti dalle mie opinioni, ma non dal Vaticano, faccio presente che la parola corruzione di preti, vescovi e cardinali è usata anche in tutte le apparizioni della Madonna in ogni luogo mariano, se volete potete fare come me ed impiegare un paio d'ore a leggere le varie trascrizioni...per la cronaca dovreste leggere con attenzione anche  Malachia (un santo) e la monaca di Dresda ( portano via circa mezz'ora del vostro tempo)...non prevedono la fine del mondo...ma la fine della chiesa corrotta di oggi...quindi, a meno che non vogliate confutare anche le parole di nostra signora, astenetevi quanto meno dagli insulti...per gli altri leggetevi Sodomia in corpo 11 di Busi...edificante...se vedemu
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: