Piccoli talebani crescono...

Pubblicato il da camilliadi

app full proxyViste le molteplici e mail ( 42...un record!) giuntemi dopo il post " Lasciate che i fanciulli vengano a me" non potendo rispondere singolarmente, lo farò tramite questo post...tanto più o meno sono tutte uguali...intanto in sottofondo il professor Vecchioni mi culla con Waterloo...

Cari fratelli e sorelle, sono veramente commosso per l'interesse che avete espresso per la mia anima e il mio stato di salute e sulle conseguenze delle mie empie scelte...come posso ricambiare tanto amore...se non tranquillizandovi e farvi amorevolmente notare un paio di cose.

Fratelli miei carissimi lo so, so che andrò all'inferno..forse..., anche perchè,credo, che la decisione finale eventualmente tocchi al boss e non certo a voi, a meno che non sia cambiato qualcosa negli ultimi tempi, mi sembra di ricordare che sia ancora così...e certamente sceglierà di mandarmi all'inferno perchè ho accostato preti, cardinali e papi alla parola pedofilo...io andrò all'inferno e loro, dopo essere stati assolti dai loro peccati da altri compagni di merende, siederanno alla destra del padre...francamente la cosa mi urta un po'...ma è giusto...chi era che quando indichi la luna guarda il dito?...boh...Tranquillizzatevi quindi se dovrò espiare le mie colpe saranno solo cazzi tra me e Dio, prometto di non coinvolgervi e di non fare i nomi di chi cristianamente mi ha spedito lì...però...però c'è un però cari fratelli miei...è vero che sono favorevole al divorzio, all'aborto, al diritto a determinare quando è il momento di uscire dignitosamente di scena, qualche volta mi scappa qualche   bestemmione, non vado in chiesa nemmeno a Natale, penso che la chiesa sia ormai ne più e ne meno un industria che guarda solo al profitto e non alle anime...però non credo che questo faccia di me una cattiva persona...al limite un cattivo esempio...e poi scusate non è la chiesa che parla di libero arbitrio? Dio ci lascia liberi di commettere errori...e con  questo che viene giustificata ogni sorta di nefandezza umana...quindi in sostanza Dio ci dice fate su questa terra quello che volete poi quando salite vi presento il conto...Fratelli perchè volete limitare tutta questa libertà che Dio ci ha donato?
Lo so il compito della chiesa è indicare la retta via...e meno male che oggi lo fa con le parole( quasi sempre) cazzarola guardate che fine hanno fatto i catari, quelli uccisi dai gesuiti con l'inquisizione, i morti delle crociate, Galilei, Giordano Bruno, Giovanna d'Arco, più recentemente la benedizione alle camicie nere, l'appoggio ai governi golpisti di Cile e Argentina...sempre in nome di Dio sia chiaro, per tacere dei rapporti di Giovanni XXIII e Paolo VI con la massoneria e di Giovanni Paolo II con lo IOR di Marcinkus...ma sempre per la salvezza delle anime sia chiaro...però se Dio ci rende liberi di sbagliare perchè tutto questo accanimento? Perchè non volete l'autodeterminazione nelle donne? cosa c'è di cristiano nel rifiuto ad aiutare una donna?, Meglio quelle belle pratiche su un tavolo da cucina?...Cosa c'è di santo in un ferro?, Perchè negare ad un divorziato o a un suicida i sacramenti? Secondo voi non hanno già sofferto abbastanza...la parola perdono vi ricorda qualcosa? Quindi , ricapitolando, è cristiano ammazzare in nome di Dio, riciclare denaro, la tortura e il genocidio, la guerra e la pena di morte, il disprezzo verso il diverso, il continuo diniego sull'uso del preservativo per difendersi dall'AIDS...però fare presente che la pedofilia è ben presente tra il clero, difendere il diritto delle donne all'autodeterminazione ( giusta o sbagliata che sia), difendere il divorzio e far presente che al Vaticano basterebbe vendere tre quadri e due statue e probabilmente risolverebbe il problema dei poveri in almeno otto stati africani mi condurrà a "marcire" all'inferno...mmmh....mmmmh....mah, penso che se facesse entrare i cosiddetti cristiani io starei sicuramente meglio da un'altra parte, se fa entrare me sono cazzi per i cosiddetti cristiani..quindi amici come vedete potete smetterla di preoccuparvi per me...sto in una botte di ferro.

Molte volte, come alcuni di voi già sanno, mi piace scrivere amenità ( stronzate) inventando storie e situazioni, parto da una riga di realtà e poi vado per la tangente...l'inizio è sempre quello... mi domando "...E se...?" fratelli miei provate anche voi a farvi questa domanda...e se al posto di una donna che è stata volentata, non ha la forza o i mezzi ci fossi io o mia figlia. E se mio marito ogni sera tornasse ubriaco e mi pestasse come l'uva o all'improvviso, semplicemente, mi accorgessi di non amarlo più...è veramente il divorzio la cosa peggiore? E se mio figlio fosse omosessuale? E se fosse stato mio figlio a subire le attenzioni di qualche prete? E se mio figlio quella sera avesse usato un preservativo forse sarebbe ancora vivo... E se fosse mia figlia quella in coma vegetativo?...questo è quello che intendo io per morale...la domanda" e se?" è quella che guida tutte le mie azioni...forse il segreto  di Dio è tutto li in quelle due sillabe...di tante idee nessuna è casa mia... un amorevole se vedemu...
Se c'è, come voi dite,
un Dio nell'infinito,
guardatevi nel cuore
l'avete già tradito...(F.Guccini)
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: