la festa appena cominciata è già finita...

Pubblicato il da camilliadi

300px-Space1999screenshot.jpg

27 marzo 2021

“ Papà…a scuola stiamo studiando i fatti del 2010…tu c’eri,mi racconti cosa è successo?

“Vedi tutto ebbe inizio a Botteghe Oscure,sede del PD…la mente del partito erano tre notti che studiava alleanze per le elezioni di marzo ad un certo punto….

“…1,2 +1,9+2,1+o,3…niente….non me ne faccio niente…maledizione…però se aggiungo il 2,4 di…”

“ Massimo …disturbo?”

“Che c’è Pierluigi…con questa faccia da gufo…mamma mia…ho detto che non voglio essere disturbato…sto cercando di farvi vincere le regionali dopo che vi siete infilati nel cul de sac pugliese…la politica è algebra caro mio…uno zero virgola qui,un due là ed ecco la maggioranza perfetta…”

“Come va ?”

“ Se ci alleiamo con De Gregorio,l’alleanza per l’Italia,convinco Mastella, raccatto i vecchi compagni,vendo Fassino alla Triestina e in cambio mi danno l’appoggio del partito separatista istriano…forse arriviamo al 12%…che non è malissimo…insomma…”

“Sì,sì…poi diciamo che il partito ha sostanzialmente tenuto,che lo strapotere mediatico di Berlusconi non consente una sfida ad armi pari, che la crisi economica ha avuto un peso sulle scelte dell’elettorato, se Fassino segnava il rigore al novantesimo adesso staremmo parlando di una vittoria…nella misura in cui…IO NON MI DIMETTO!!! “

“ Senti Pg basta stronzate io ho studiato la situazione dai vari punti di vista e ho la soluzione….ci togliamo definitivamente dalle palle Casini, Vendola. la minutaglia di sinistra, Bossi e con un po’ di culo anche Bruno Vespa… per non parlare del pastore molisano…a volte mi guardo allo specchio e mi chiedo come può esserci tanta intelligenza in un uomo solo…e tanta bellezza…a volte credo di essere troppo per voi umani…”

“Quale sarebbe la folgorazione?”

“ Ci alleiamo con Berlusconi…cazzo è l’uovo di Colombo! Pensa un grande partito che copre destra centro e sinistra…tutti insieme per il bene del paese…lui diventerà Presidente della Repubblica, io Presidente del consiglio e tu Pier se ti sforzi un po’ potresti diventare il portavoce ufficiale del governo…Signore perchè mi hai dato questa croce di un acume politico tanto sviluppato da arrivare alla soluzione del problema prima ancora che il problema si presenti?…Perchè a me tutto e a Pierluigi niente?…”

“ Massimo se facciamo una roba del genere prima ci sputano addosso finchè non anneghiamo…e poi i giornali…le televisio… … …soccia sai che a pensarci bene…”

“ E poi, sinceramente, di là c’è un sacco di patata…noi qui stiamo con la Turco, la Bindi e la Binetti…su dammi il numero che chiamo Silvione”

“Io non ho il numero…ah aspetta che chiamo Zaira la pantera del ribaltabile lei sicuramente ce l’ha…”

Fu cosi che il giorno 9 Febbraio dell’anno del Signore 201o , dopo due ore di trattative telefoniche e la mediazione di Zaira,davanti a un panino con la porchetta all’osteria della bovazza a Bologna, l’infame unione fu siglata…vari eventi successero prima del 28 marzo data dell’elezioni e del trionfo del piano D’Alema.

1) Bossi, inferocito per essere stato estromesso dalla coalizione partì con 10.000 camice verdi per marciare su Roma, con alla testa delle truppe Calderoli e Maroni…purtroppo, per colpa del tom tom in bergamasco di Castelli, sbagliarono strada in modo agghiacciante e si trovarono in Svizzera dove furono prima bastonati da un gruppo di contadini di origini campane, emigrati lì anni prima, poi arrestati come clandestini dalla gendarmeria e chiusi in un centro di prima accoglienza dove fecero amicizia con turchi,senegalesi,marocchini,pachistani e uno di Pizzo Calabro…molta amicizia…troppa amicizia…visto che nessuno li reclamava furono abbattuti trenta giorni dopo, come dispone la legge svizzera.

2) Di Pietro tentò una timida reazione ma fu massacrato dalla stampa nazionale e dalle televisioni, lo incolparono di tradimento,concussione,evasione,spergiuro,accattonaggio,taccheggio,borseggio,rapina, furto con scasso,apologia,brigantaggio,di aver trasgredito a tutti e dieci i comandamenti e che frequentava i satanisti, si sta ancora oggi difendendo nei processi che lo coinvolgono

3)Walter Veltroni, distrutto dalla piega che avevano preso gli eventi,decise di andare a vivere in Africa come aveva da sempre sognato, con lui partirono anche Fassino e Franceschini…furono accolti trionfalmente dal capo tribù di un villaggio del Congo,trattati come principi prima di venire bruciati come sacrificio alla dea della fertilità

4) Tutti i rappresentanti dei partiti minori (124 circa) con alla testa Casini, ancora convinto di essere l’ago della bilancia,e Rutelli,convinto di essere più bello di Casini,decisero di fondare un unico partito per contrastare il PDPDL( nome scelto da Zaira) purtroppo al momento della presentazione delle liste stavano ancora litigando sul nome da dare al partito e quale faccia doveva apparire sui manifesti elettorali così non poterono partecipare.

Fu così che il 29 marzo 2010 il partito dei pensionati,contro ogni pronostico e con un imbarazzante 99,8% ,si aggiudicò tutte le regioni a parte il Trentino che ,con una mossa a sorpresa e geograficamente azzardata, si era annesso a Malta minacciando di dichiarare guerra all’Italia…dal momento dei primi exit poll alle 15,01,attimo esatto in cui si suicidarono cotemporaneamente 4 direttori di telegiornali,18 direttori di giornali,3 direttori di rete, 125 caporedattori e il direttore della banca di Bersani, non si sono più avute notizie dei due fenomeni della politica, nessuno ha più saputo nulla di loro…anche se io credo di sapere cosa gli è successo…ma questa è un’altra storia…adesso vai a dormire che è tardi,buonanotte…”

“ Ma domani mi racconti cosa è successo a D’Alema e Berlusconi…?”

“ Vedremo…”…noi,come sempre,se vedemu

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post