Buonasera Dottore...

Pubblicato il da camilliadi

L’omino camminava con la testa bassa, come tutti quelli che hanno perso un amore e sembra lo vogliano ritrovare tra le loro scarpe…non aveva una meta…camminava lento, come se stesse portando un macigno sulle spalle…è quel peso che solo chi ha perso un amore conosce…nella pancia quella strana sensazione di fame e nausea insieme…pensa al tempo passato insieme e il cuore sembra perdere qualche colpo…non ha più lacrime da piangere…un attimo vorrebbe tornare in ginocchio e implorare di riprenderlo…un attimo dopo è li che augura a quella zoccola di morire in modo lento e doloroso…prende il cellulare…il respiro si ferma quasi a chiedere al cuore cosa deve fare…ma il cuore non ha tempo di rispondere perchè sta pompando a tremila…la testa intanto ordina perentoria alle mani di non comporre il  numero che sanno a memoria  e lasciare la zoccola a disperarsi nel rimpianto e nella solitudine…mentre tutto questo accade l’amore vince su tutto e l’omino preme il tasto verde…

“ Pronto?”

“ Ciao sono io…amore mio”

“Ah…è lei dottore…come va?”

“Non resistevo più…pensavo a te…quando possiamo rivederci?”


” Ma non lo so dottore…adesso sono un po’ impegnato…”

“ Non parlare se lì c’è lui…lascia parlare me…dì sì o no…”

“ Direi che va bene…solo stia attento dottore che non tira una buona aria…”

UhhhUhhhIuhhhhUhhihUhh…

“Dottore?”

“Niente niente, è il coro…”

“ Quando vieni?…ho messo il profumo che mi hai regalato a Natale…e ho bisogno di parlarti”

“Mmm…adesso vediamo…devo sistemare ancora due o tre cose con lui…non lo posso mollare su due piedi…sono settimane che lavora come uno schiavo…stasera gli ho promesso che saremmo usciti un po’ noi due soli…capisce dottore?”

“ Ma almeno mi ami o no?”

“ Lo giuro sulla testa dei miei figli dottore…”

“ Io di più…uhhh”

“ Eh lo so …è una maledizione…tutti mi adorano…”

“ Ma lui adesso dov’è?ehhh…vicino a te? Quella putrida rana…mi viene da piangere…”

“ Sì,sì…senz’altro…lo sa che abbiamo passato dei brutti momenti…”

UhuhhhuhhhuhAhhhh

“Ho sciolto tutti i capelli giù…”

“ Quali?..mi scusi dottore…lei sta un po’ esagerando…”

“ Adesso chiudo non vorrei fare insospettire lui…”

“ Dopo tre quarti d’ora credo che qualche lievissimo sospetto gli sia sorto e anche i vari uhhhuhhh non hanno aiutato un granchè…comunque ci vediamo tra due ore al solito posto…”

“ Ancora da Gigi il Troione?…non potremmo cambiare almeno una volta…”

“ No dottore…allora a dopo…saluti a casa”

“ Io, io sono qui…e potrei anche moriiiir….uuhuhhhuhh”

…tre secondi dopo..” Chi cazzo eva? Ancova quella bavosa?…Se pvefevisci lui a me ecco vipvenditi i tagli agli enti…tanto fai sempve quello che vuoi…ti odio…abbiamo tolto la faccenda delle pvovince pevchè Bossi si è incazzato…adesso gli enti…poi è ovvio che tutti mi pvendono pev il culo quando passo—“

“ Dai Giulietto non fare così…dobbiamo aiutare quelli meno fortunati di noi…allora lo fai questo favore a Silvione tuo? E'…allora?..”

“ Va bene ma sui tagli ai magistvati non tvansigo…”

“ Giulio mio su questo hai la mia parola…”

Drrr  drrr drrr drrrr…” Scusa un attimo”

“ Ah è lei dottore no…adesso veramente…io….scusi un attimo…Giulio puoi andare un secondo a innaffiarmi i gerani sul terrazzo?…grazie…Io sono sempre stato contrario ai tagli…ha fatto tutto Tremonti in combutta con Napolitano…fate bene a scioperare…..potreste farlo il 24 che ho un’udienza ?…”

Di questa finanziaria non resterà nulla…e nemmeno dell’Italia, se vedemu

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post